venerdì 7 dicembre 2012

IMU: Gallicano nel Lazio tra i comuni vampiro secondo l'Osservatore Laziale

Tratto da http://www.osservatorelaziale.it/index.asp?art=3757&arg=1&red=1

Si aggiudicano il titolo di Comuni vampiro: Gallicano Nel Lazio, Mazzano Romano, Mentana, Rocca Di Cave, Rocca Priora, San Cesareo, Velletri, Vivaro Romano.

Alberto De Marchis
Roma - Il 17 dicembre scade il termine per versare il saldo dell’Imu 2012, e dai pagamenti che effettueranno gli italiani deriverà un gettito fiscale pari a circa 23 miliardi di euro, decisamente più nutrito rispetto alle stime iniziali che si aggiravano intorno ai 21 miliardi di euro. Determinante è stato quindi l’apporto della maggior parte dei vari sindaci dei comuni d’Italia che hanno aumentato le aliquote di base.
Nella provincia di Roma, per quanto riguarda l’aver applicato il massimo dell’aliquota consentita (6 per mille) sulla prima abitazione, si aggiudicano il titolo di Comuni vampiro:  Gallicano Nel Lazio, Mazzano Romano, Mentana, Rocca Di Cave, Rocca Priora, San Cesareo, Velletri, Vivaro Romano.
Mentre i Comuni che si aggiudicano il trofeo “Imu 2012” per aver abbassato l’aliquota sulla prima casa sono: Capranica Prenestina  aliquota prima casa ridotta al 2 per mille, Vicovaro ridotta al 3,5 per mille e Anzio al 3,8 per mille.
Intanto per agevolare i contribuenti  e rendere più facile il pagamento dell’imposta sugli immobili, è stata introdotta anche la possibilità di versare quanto dovuto presso gli Uffici Postali con un apposito bollettino (per evitare lunghe code sarà attivato uno sportello apposito in ciascuna sede), oltre che in banca attraverso il modulo F24. Il bollettino realizzato da Poste Italiane per il pagamento dell'Imu, reperibile in tutte le sedi, si identifica grazie alla dicitura "Pagamento IMU” e al numero di conto corrente che è i medesimo in tutta la penisola. I contribuenti possono pagare in contanti, con carta Postamat e Bancomat oppure effettuare il versamento online con carta di credito (i clienti BancoPostaOnline e BancoPosta Click possono pagare anche con addebito in conto corrente e con carta di credito). Sul sito delle Poste è anche possibile compilare direttamente dal proprio pc il modulo F24, stamparlo e poi recarsi presso l’Ufficio Postale per il versamento effettivo.