lunedì 21 gennaio 2013

Apre la nuova Farmacia Comunale di Acquatraversa - L'agghiacciante dichiarazione del Vice Sindaco di Gallicano nel Lazio.

La salute è quanto di più importante vi sia nella vita di un individuo e di una comunità. Soprattutto dovrebbe essere sempre presente nei pensieri di un amministratore. Ma si sa, i politicanti pensano alle prossime elezioni, i politici alle prossime generazioni. E così, anche in occasione dell'inaugurazione di un importante servizio, come quello della Farmacia Comunale in località Acquatraversa, gli amministratori comunali di Gallicano, sono riusciti a rovinare anche questo avvenimento così importante.

Senza alcuno spirito polemico, vorrei solo indirizzarvi ad una attenta lettura:
Pag. 4 - Il Sindaco - "La farmacia comunale è il primo [...] e prospetta nuovi servizi per la località"; "La somma è stata impegnata nel bilancio comunale in favore dei servizi sociali".
Pag. 5 - Il Vice sindaco - "[...] abbiamo deciso di aprire ad Acquatraversa la farmacia comunale perchè si tratta di una zona completamente priva di servizi importanti [...]"; "La farmacia comunale [...] soprattutto è il simbolo di un patto di fiducia che il Comune stipula con i cittadini: noi offriamo loro dei servizi e, da parte loro, i cittadini dovranno collaborare cosicché in futuro potremo offrire loro servizi e vantaggi ulteriori".
Pag. 6 - L'amministratore Unico - "[...] dunque il nostro scopo principale è di dare un servizio agli abitanti della zona."

Da quanto leggiamo si capisce che la zona è priva di servizi. Ma chi ha amministrato negli ultimi 19 anni?
Relativamente al "patto di fiducia" di cui parla il Vice, le clausole chi le ha decise? Unilateralmente dice "noi vi diamo un primo servizio ma voi per averne degli altri dovete collaborare". Come si chiama questa procedura di cui non mi viene il nome?