mercoledì 30 gennaio 2013

CONTRO LA PEDOFILIA. Una iniziativa che dovrebbe fare ogni comune.

IN NESSUN PROGRAMMA ELETTORALE DI QUESTI GIORNI E QUESTE SETTIMANE HO POTUTO SCORGERE ACCENNI ALLA LOTTA ALLA PEDOFILIA. EPPURE DOVREBBE ESSERE UNA LOTTA IMPORTANTE, FORSE PIU DELLO SPREAD E DEL PIL. MA TANT'E'... SAREBBE BELLO CHE QUELLO CHE HANNO FATTO IN QUESTO COMUNE LO FACESSERO TUTTI I COMUNI D'ITALIA! LEGGETE!!!

Tratto dal sito http://www.massimilianofrassi.it

Tutto era nato da una nostra conferenza. Di quelle per capirci che temono, cercando ad ogni modo di boicottare, con atteggiamenti che definire assurdi non rende l’idea (http://www.massimilianofrassi.it/blog/la-letterina-dei-falsi-abusi-di-apolloni.html ).
Da quel momento il Sindaco decise che si doveva fare di più.
Quanto segue, è quel di più…….E noi, a nome dell’intero coordinamento vittime pedofilia, non possiamo che dirci incredibilmente orgogliosi: di vedere che esistono realtà simili.

 

In Italia il primo comune anti pedofilo.

Si terrà il prossimo sabato 5 novembre 2011, presso il Municipio del Comune di Albettone (VI) alle ore 09,00  un’importante iniziativa, unica in Italia, a favore delle vittime della pedofilia.
Il Sindaco, ing. J. Formaggio e l’intero Consiglio Comunale proporranno una iniziativa di gemellaggio con l’Associazione Prometeo di Bergamo (www.associazioneprometeo.org).
Il gemellaggio oltre a garantire la presenza della Prometeo a sostegno di tutte le eventuali vittime della pedofilia presenti sul territorio e il supporto a tutti i servizi interessati (assistenti sociali, polizia municipale, studi legali, medici pediatri, scuole, etc.) con interventi operativi e di formazione, porterà anche all’affissione sotto ogni cartello stradale del paese di un nuovo cartello che segnalerà che il paese sta appunto dalla parte dei bambini e li difende.
Massimiliano Frassi, presidente di Prometeo e promotore del coordinamento nazionale vittime pedofilia evidenzia che “è la prima volta che in Italia si verifica un gemellaggio di questo tipo, dall’alto valore simbolico. Un passo importantissimo che segnala quell’inversione di tendenza che da tempo auspichiamo, con i bambini abusati riportati al centro dell’attenzione e della necessaria tutela”. Il Sindaco di Albettone si impegnerà a proporre ad un coordinamento di circa 50 comuni il medesimo progetto.

FONTE (trovate anche la foto ingrandita):
Nota: se questi sono i risultati dei boicottaggi ……un plauso al Sindaco ed  all’intera Giunta. Bellissimo anche lo slogan che hanno scelto. Chiaro ed efficace!