martedì 25 giugno 2013

GALLICANO NEL LAZIO, IL COMITATO DEI CITTADINI DICE NO ALLA "MALAGROTTA" DI PASSERANO

TRATTO DA L'OSSERVATORE LAZIALE
Venerdì la conferenza sull’impatto negativo, per la salute e l’ambiente circostante, della costruzione e l’uso di un impianto di biogas nelle vicinanze di terreni agricoli e centri abitati.
Redazione
Gallicano nel Lazio (RM) - Il “Comitato per Gallicano” vuole incontrare e informare ogni cittadino sugli effetti dell’eventuale impianto a biogas in zona Colle degli Zecchini – Gallicano nel Lazio.
I cittadini, riuniti nel “Comitato per Gallicano”, rendono noto che il giorno 28/6/2013, ore 18.00, presso il Frantoio Sociale di Gallicano nel Lazio, via di Colle Vigne (via Prenestina Km 9), si terrà una conferenza sull’impatto negativo, per la salute e l’ambiente circostante, della costruzione e l’uso di un impiantodi biogas nelle vicinanze di terreni agricoli e centri abitati. L'area interessata per la costruzione del sito è situata nella Tenuta di Passerano, Colle degli Zecchini, nei pressi della strada statale Prenestina.

L’evento è stato pensato dal Comitato per Gallicano per diffondere a 360° il pensiero, le opinioni, i dati tecnici e affermare un convinto “No” alla costruzione di impianti di produzione del biogas. Con uno studio effettuato dal comitato, la pubblicazione di articoli su vari siti e sul blog “Comitato per Gallicano”, i cittadini dichiarano di essere contrari e promuovono un altro tipo di sviluppo del territorio.
Moderatore dell’incontro sarà Massimo Campari, direttore tecnico dell’Istituto Nazionale di Architettura. Parteciperanno come relatori, con proprie esperienze ed opinioni:
-         Dott.ssa Antonella Litta: referente Associazione Medici per l’Ambiente ISDE;
-         Giancarlo Ceci: esperto in pianificazione energetica;
-         Prof. Alessandro Pizzi: docente di matematica e fisica;
-         Dott.ssa Gina Pietralunga: coordinatrice dei gruppi di studio comitati “no biogas”.
La conferenza è aperta al pubblico e a chiunque voglia intervenire. Sono invitati tutti i comitati delle zone limitrofe o ricadenti nel territorio dell’Agro Romano Antico ed interessate da tale impianto; sono invitati, altresì, tutti i consiglieri comunali, la Giunta ed il Sindaco di Gallicano nel Lazio, nonché il direttore ed il presidente della Sauie, società che gestisce la tenuta di Passerano. Di particolare interesse è la partecipazione del Principe Urbano Barberini, coordinatore del comitato “Salviamo Villa Adriana”.
Mario Galli, in qualità di membro del comitato e consigliere comunale, afferma:
“Questo evento non è un punto di arrivo di mesi di ricerche e studi, ma è il lancio di un qualcosa di più grande che ha lo scopo di tutelare i cittadini e di valorizzare l’enorme patrimonio ambientale e culturale del territorio. Gli ospiti e gli interventi sono di estremo livello, il Comitato per Gallicano  è certo che le istituzioni sapranno cogliere questo momento di analisi e di confronto per recepire le informazioni che, anche grazie a numerosi collaboratori, abbiamo collazionato in questo periodo”.