mercoledì 11 giugno 2014

Difendiamo il bene più prezioso: la nostra salute #riparteilfuturo

La trasparenza e l’integrità del Servizio sanitario nazionale possono salvarci la vita. 
Nessuna esagerazione, solo dati: se il Servizio sanitario nazionale non avesse perso solo per i reati accertati più di un miliardo e mezzo di euro in frodi e illegalità nel triennio 2010-2012, oggi l’Italia avrebbe potuto spendere quella cifra per avere 5 nuovi ospedali modello. Salvando delle vite che invece sono andate perdute.
I tentacoli della corruzione sono in agguato e il modo più efficace per difendere la salute dei cittadini è quello di fare luce sul funzionamento e sulle spese della sanità italiana. Per questo chiediamo che tutte le Aziende sanitarie si impegnino in modo concreto a essere trasparenti e impermeabili all’illegalità. E per questo chiediamo, come previsto dalla norma sulla trasparenza (decreto legislativo 33 del 2013), che i direttori facciano luce sui costi, sulle decisioni e sui servizi offerti dalle strutture.

IO HO FIRMATO... E TU?