martedì 2 settembre 2014

Albano, interventi sociali e formativi

In arrivo interventi per oltre 900.000 euro a favore dell’occupabilità e dell’inclusione sociale ad Albano Laziale.

Nel quadro del progetto Plus di Albano, “Innovalba” – finanziato dal Por Fesr Lazio 2007-2013 – infatti, la Regione Lazio ha autorizzato il Comune (in virtù del significativo livello di avanzamento delle opere finanziate con il Plus) a reimpiegare le somme derivanti dai ribassi d’asta delle gare d’appalto per la creazione di nuovi spazi pubblici, aggregativi e formativi.

Il Comune di Albano ha quindi potuto pubblicare recentemente 5 nuovi avvisi pubblici per attivare un pacchetto di interventi a favore dell’occupabilità e dell’inclusione sociale dei residenti; dotazione finanziaria complessiva: 925.000 €.

Per facilitare la conciliazione dei tempi tra vita familiare e vita lavorativa, in particolare a favore delle donne, sono previsti voucher per l’acquisto di servizi di cura che garantiscano la permanenza e l’inserimento nel mercato del lavoro. I destinatari di voucher “asilo nido” per bambini tra 0 e 3 anni (budget 70.000 €) e di voucher per servizi di “assistenza domiciliare” (budget 244.666 €) sono infatti le famiglie che hanno a carico bambini, anziani, disabili o persone non autosufficienti.

Inoltre, per ampliare l’offerta di nidi familiari e servizi all’infanzia è prevista l’attivazione di un percorso formativo di circa 20 assistenti materne, le cosiddette “tagesmutter”, e il successivo avvio di una sperimentazione che prevede l’apertura di nuovi nidi Familiari (budget 210.000 €).

Per favorire l’inserimento e il reinserimento nel mercato del lavoro di giovani disoccupati o inoccupati e di altre categorie di soggetti svantaggiati residenti nel Comune, sono previsti poi percorsi di tirocinio in azienda (budget stanziato 300.000 €). Per ciascun tirocinante è prevista l’erogazione di un’indennità di frequenza (600 € al mese).

Sempre in tema di strumenti a favore dell’occupabilità sono stati attivati anche “voucher formativi” individuali che consentono ai giovani under 35 residenti ad Albano di acquisire – a libero mercato e sull’intero territorio europeo – competenze professionalizzanti (es. corsi di specializzazione, master ecc.) attraverso corsi post-diploma o post-laurea. Il voucher è corrisposto sotto forma di rimborso spese per il percorso formativo scelto direttamente dall’utente e il budget stanziato per questo intervento è 100.000 €, cifra con la quale si potranno presumibilmente finanziare 40-50 percorsi formativi a favore di altrettanti individui.