martedì 18 novembre 2014

Bando per progetti pilota nei settori dell'arte e della cultura

Bando per progetti pilota nei settori dell'arte e della cultura

E' aperto l'Avviso pubblico per la presentazione di progetti pilota nei settori dell'arte e della cultura. L'iniziativa è cofinanziata dal POR FSE 2007-2013 Lazio.
In considerazione dell’importanza strategica del comparto e delle mutate condizioni della sua struttura economica, la Regione intende acquisire idee e proposte, il più possibile innovative, per il raggiungimento di diversi obiettivi tra loro interconnessi:
  • creare le premesse per il rilancio e lo sviluppo del settore, sollecitando e promuovendo le potenzialità esistenti in termini di nuova imprenditorialità piccola e media e auto occupazione;
  • programmare al meglio favorevoli condizioni per l’ingresso, o il rientro, dei giovani nel mondo del lavoro artistico e culturale, fornendo loro conoscenze e strumenti teorici e pratici per poter raccogliere e affrontare le sfide lanciate dal mercato del lavoro creativo;
  • favorire quindi una maggiore qualificazione delle risorse umane in questi ambiti ai fini del mantenimento e/o della creazione di nuova occupazione;
  • sfruttare al meglio le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie e dai nuovi media;
  • incoraggiare la proposizione di modelli formativi caratterizzati da innovativi metodi didattici che non si esauriscono nel mero insegnamento in aula, incentivando il training on the job, la formazione esperienziale, l’utilizzo di tecnologie web e per la formazione a distanza, la formazione seminariale.
La Regione intende finanziare due/tre progetti caratterizzati da una forte valenza ed impatto con le nuove tecnologie e i nuovi media, in grado di fornire – attraverso la realizzazione di un intervento formativo-informativo e eventualmente di inserimento lavorativo rivolto a giovani diplomati e/o laureati – un modello replicabile su scala più vasta nell’ambito della programmazione FSE 2014-2020 e idoneo a garantire apprendimenti qualificati, opportunità occupazionali e condizioni favorevoli allo sviluppo imprenditoriale dei comparti produttivi artistico/culturali. Le proposte devono basarsi su un’accurata analisi del contesto e delle prospettive di sviluppo del settore e rendere evidente il collegamento tra le iniziative rivolte alle persone e le ricadute - potenziali e/o effettive - in termini occupazionali o di nascita o consolidamento di imprenditorialità o di incontro con la domanda di competenze esistente
In altri termini, i progetti pilota dovranno contemplare una pluralità di azioni, tra loro integrate e ad alto contenuto innovativo, direttamente e immediatamente finalizzate all’acquisizione delle conoscenze e competenze funzionali alla situazione di contesto analizzata. Le proposte dovranno prevedere l’insieme di interventi didattici e non didattici: gli interventi devono essere caratterizzati da innovativi metodi didattici che non si esauriscono nel mero insegnamento in aula, incentivando il training on the job, la formazione esperienziale, l’utilizzo di tecnologie web e per la formazione a distanza, la formazione seminariale; gli interventi non formativi devono essere logicamente connessi ai moduli didattici, per una percentuale di realizzazione non superiore al 80% dell’intervento didattico.
Gli interventi possono essere promossi da:
  • associazioni di categoria e parti sociali Reti territoriali
  • strutture e reti operanti nell’ambito di patti territoriali e settoriali
  • enti Locali
  • altri soggetti o imprese di rilievo operanti nel settore culturale ed artistico.
I destinatari delle attività dovranno essere selezionati sulla base di procedure di evidenza (bandi per il reclutamento), secondo gli indirizzi stabiliti dalla normativa vigente.
Le proposte dovranno essre inviate alla Regione Lazio entro le ore 12 del 30 novembre 2014.
http://www.regione.lazio.it/rl_formazione/?vw=documentazioneDettaglio&id=3666