lunedì 2 febbraio 2015

Gallicano nel Lazio: AcquaTraversa, la campagna dimenticata.

Via Prenestina Nuova. Con "AcquaTraversa" si indica, spesso impropriamente, tutta l'estensione di campagne che da bar "La Giara", si protrae fino all'ingresso di Santa Maria in Cavamonte. Colle dell'Ara, Mainello, Val Pantano, Colle Ceci, Valle Fiorini, Casse, Pozzi, Colle Vigne ecc. Sono zone che compongono la ben più vasta area di "AcquaTraversa".

Una zona fatta di campagne. Villette, terreni, orti. Molti residenti. Qualche "casa di campagna" per molti che vengono il fine settimana.

Un supermercato, un bar tabacchi, l'agricola, il frantoio sociale, qualche altra azienda. A due passi da Passerano (900 ha di proprietà della Regione Campania adibiti ad agricoltura e allevamento). A due passi dalla bretella Fiano-San Cesareo (ma senza svincolo - "lo svincolo porta delinquenza" dicevano i sindaci negli anni che furono).


Una zona cuscinetto tra Roma/Valle Martella e Zagarolo/Gallicano. Una zona su cui, in questi anni si stanno soffermando gli occhi di molti.

CIMITERO COMPRENSORIALE
La giunta comunale di Gallicano vorrebbe edificare un cimitero da 120mila loculi, per un valore di 160milioni di euro, proprio a ridosso della bretella. Molti fautori di questa ipotesi non hanno bene in mente di cosa si tratti. Statistiche alla mano, un cimitero comporta un abbassamento del valore degli immobili pari al 30% almeno.

BIOGAS
La Provincia prima, ed ora la Regione, con il benestare del comune di Gallicano, vorrebbero costruire un impianto per la produzione di energia elettrica da biogas proprio a ridosso della zona di AcquaTraversa, a 400 metri di distanza dalle prime case di Valle Martella. Abbiamo avuto modo di esporre in più modi degli effetti nefasti di questi tipi di impianti.

RACCORDO BIS
Un grande progetto in itinere è quello del raccordo bis, ovvero una bretella di collegamento tra Tor De Cenci e Valle Martella. Zagarolo e Gallicano sono d'accordo, a patto che si faccia uno svincolo.

PIP
Il piano insediamenti produttivi è previsto a Grotte del Diavolo, poco prima del bar la Giara. Una serie di capannoni industriali adibiti ad attività produttive.

Tralascio qui le considerazioni sulle opportunità o meno di buttare altro cemento su questa zona. Ne ho fatte e sono pronto a farne. Quello che preme è che sembra proprio che dei problemi principali nessuno se ne occupi.

MONDEZZA
E' sotto gli occhi di tutti quello che c'è. Grazie ad un servizio fatot su striscia la notizia qualcosa è stato rimosso, ma sotto la bretella (ed ora anche lungo i cancelli della via dell'area di servizio) ci sono cumuli e cumuli di rifiuti, da far impallidire le peggiori discariche abusive d'Italia.

IMU AGRICOLA E TERRENI EDIFICABILI
Gia da tempo la questione IMU terreni edificabili è un malessere per molti. Perché pagare una tassa per la proprietà di un terreno edificabile, quando di fatto non è possibile edificare perché il comune non adotta i piani particolareggiati? E via di ricorsi. E via di avvocati. E via a pagare professionisti che a loro volta pagheranno l'IMU sui loro terreni edificabili. Ora anche l'IMU agricola. Sembra che avere un semplice orto sia diventato un lusso. Va bene che "l'orto vuole l'uomo morto", ma forse qui si esagera.

VITA SOCIALE
E' solo grazie alla diocesi di Palestrina, a S.E. Mons. Sigalini e ad alcuni cittadini attivi se da poco tempo si sta iniziando a svolgere un servizio di messa domenicale.
Ma negli anni nessuno ha cercato di porre risolutamente mano e creare le condizioni perché AcquaTraversa avesse un suo polo aggregativo, una sua identità.

Sto seguendo con vivo interesse tante di queste situazioni. Purtroppo ci vorrano anni per cercare di dare alla zona la dignità che merita. Ci vorrano anni perché per anni nessuno ha cercato di fare di più. Perché per anni, molto di quello che spettava, è stato fatto apparire come una concessione. AcquaTraversa sembra e appare come una campagna dimenticata. Le condizioni di questa zona sono la cartina tornasole di come sia importante scegliere meglio chi mandare a governare il proprio territorio.

Per entrare in contatto con me puoi farlo scrivendomi a mariogalli1983@gmail.com.