mercoledì 8 aprile 2015

Metodo di Bella: aggiornamenti

Newsletter dopo l’ultimo veto da parte delle ASL di erogazione del MDB.
La ASL ha impugnato la sentenza di un giudice, che dopo il fallimento della chirurgia, chemioterapia e radioterapia e la completa guarigione con MDB certificate da una perizia giurata, aveva condannato l’ASL a erogare il MDB. Si tratta di due donne  affette  da carcinoma della mammella al 4° e ultimo stadio in cui l’oncologia è dichiaratamente impotente, la cui completa e stabile guarigione, con eliminazione di tutte le metastasi mediante MDB è certificata oltre che dal CTU, da una relazione clinica  su carta intestata e firmata da medici dello IEO.
L’oncologia ammette di poter fare solo terapia palliativa al 4° stadio, pertanto queste due donne, come unica terapia risolutiva avevano il MDB, ora tolto, senza alternative, basandosi sul falso della sperimentazione del MDB del 1998. Il marito di una paziente, avvocato, ha inviato una lettera di protesta all’AIRC, che aveva scritto le solite falsità e una lettera aperta a Mattarella. Recentemente giornalisti del blog di Grillo sono venuti in studio per chiedere notizie sul MDB e la sperimentazione, hanno inserito diversi  video sul tema sul loro blog e su quello collegato, La Fucina, (allegati) e stanno intervistando pazienti guariti.
Newsletter dal sito www.metododibella.it
L’ASL ricorre in appello contro la sentenza di 1° grado che riconosce ad una paziente, in remissione completa con il MDB, la somministrazione gratuita dei farmaci.
E il marito (avvocato), è costretto a scrivere al Presidente della Repubblica (leggi il testo) ed all’AIRC (apertamente ostile al MDB)
NON E’ RAVVISABILE, in questo atteggiamento delle istituzioni (visto l’esito nefasto che, in un tumore al IV stadio, avrebbe l’interruzione della terapia), UN COMPORTAMENTO CHE, se accolto il ricorso, sarebbe ATTO A PRODURRE UN “AUMENTO” DEL RISCHIO DI DANNO BIOLOGICO AL PAZIENTE ? (per non usare altri termini….più incisivi e diretti!!)
E i soldi che paghiamo (e abbiamo pagato !!) in tasse (che in teoria dovrebbero “ritornarci” in servizi pubblici) dove vanno a finire? Dove vengono invece “dirottati”?  CHIEDIAMO IL DIRITTO ALLA SALUTE !!!    Prima di tutto il resto !!!
E questo mentre alcuni paesi EUROPEI!!! stanno avanzando l’ipotesi di TOGLIERE!!! l’assistenza sanitaria agli over 75… “”… Non è un’idea mia (tratto da: Maurizio Blondet   -Effedieffe.com), ma della ministra della Sanità (dicasi Sanità !!) della Lituania, che risponde al nome di Rimantè Salaseviciuté, che recentemente aveva detto in un’intervista alla tv3: « L’iniezione letale è un ottimo rimedio per i malati poveri », ha precisato: «per quelle persone che non hanno abbastanza soldi per permettersi le cure palliative e che “non vogliono vedere i loro familiari agonizzare” nel dolore».
La chiave è nella frase seguente. La Salaseviciuté ha spiegato: «La Lituania non è uno Stato sociale e non può garantire a tutti i malati gravi le cure palliative necessarie a garantire la dignità del fine vita. La soluzione potrebbe essere un’iniezione letale». Non solo, secondo Salaseviciuté «la legge sull’eutanasia infantile del Belgio merita di essere presa in considerazione» anche in Lituania.
Come tutti i neofiti, anche questa nuova recluta del liberismo globale e totale porta una carica di entusiasmo che rinfresca. Quante volte le nostre lobbies promotrici dell’eutanasia ce l’hanno gabellata a forza di «casi pietosi»; la vogliono, dicono, per accorciare le sofferenze dei malati terminali, i dolori atroci che tolgono «dignità» alla vita. È tutto un profluvio nauseante appiccicoso   di «compassione», di lacrime, e di pseudo umanitarismo. Il loro DNA è l’ ipocrisia, ogni crimine viene perfidamente mascherato da   progresso, presentato come conquista di diritti .
No, la ministra lituana dice chiaro il motivo vero: la Lituania « non è uno Stato sociale », ed è precisamente per questo che è efficiente e competitiva. Prendersi cura dei malati poveri è un costo che il suo piccolo stato   non si vuole accollare, altrimenti perderebbe competitività sui mercati mondiali, e gli ologarchi che lo gestiscono e sfruttano non potrebbero ingrassare e prosperare, diventerebbe come quei vecchi Stati del Meridione appesantiti dalla socialità.
Sì, sono gli Stati del Nord Europa, governati dalla stessa lobby globale degli Stati Uniti e UE, soprattutto Polonia e Baltici da poco usciti dall’aberrante perversione comunista a esaltare i vantaggi dello smantellamento dei costi sociali. Essi sono così snelli, efficaci, leggeri, così saturi di energia da volersi gettare (e trascinare noi) in una guerra con la Russia. Polonia e Baltici nella UE sono i più entusiasti propagandisti dell’iniezione letale. Questi sono i “valori delle democrazie occidentali” della UE , degli USA , che sono arrivati al progresso tecnologico, senza passare attraverso la civiltà. Questo è il loro   reale progresso sociale, culturale, morale. La UE è stata colonizzata dalla gretta e immorale mentalità commerciale speculativa anglosassone, esalta l’aborto, l’omicidio ( eufemisticamente definito eutanasia) come la soluzione più efficiente ed economicamente vantaggiosa: lo Stato fornisce l’iniezione, ultimo sussidio ai «malati poveri». È la soluzione europea del futuro. Non è esagerazione, la Svezia, già modello di «Stato sociale» ne è così entusiasta, che come prima manifestazione di sensibilità sociale, solidarietà umana, onestà intellettuale, valorizzazione dei fondamentali diritti alla salute e alla vita, ha tolto l’assistenza sanitaria ai suoi cittadini oltre i 75 anni. Non è che vieti ai vecchi di curarsi; ma dopo quell’età, si curi solo chi ha i mezzi per farlo, gli altri sono scarti della società da rottamare in qualche discarica. - Dopo quell’età, le cure sono «inutili», non riportano all’efficienza i malati, dunque lo Stato non ha più interesse a fornire i servizi sanitari a degli esseri improduttivi….””
E’ l’eclissi della civiltà, il tramonto della Fede, il declino  dei valori  su cui si regge la convivenza civile è il punto infimo di perversione, degradazione morale nella storia dell’umanità è la marea  montante del liquame globale delle note lobby che sta sommergendo l’umanità. Nel loro delirio paranoico e ossessivo di onnipotenza, di attaccamento morboso al denaro, sono perfettamente convinti di potere continuare a delinquere all’infinito nella totale immunità e nella completa impunità. Sono in realtà escrementi satanici, odiano l’umanità e Dio, diversamente non sarebbero giunti ad un così alto livello criminale, ad una così perfetta capacità di falsificazione, se fossero coscienti e consapevoli che saranno immancabilmente chiamati a rendere conto a Dio di questi crimini contro l’umanità.
“ L’opposto della religione non è il comunismo. L’opposto della religione è il capitalismo (senza regole, crudele, cinico, puramente materialista), la causa dello sfruttamento di esseri umani da parte di altri esseri umani, culla del culto del potere, orrenda tana del razzismo.” (Pier Paolo Pasolini)
Giuseppe Di Bella
http://www.lafucina.it/2015/01/26/terapia-per-il-cancro/
http://www.lafucina.it/2015/01/29/chemioterapia/
http://www.lafucina.it/2015/02/02/complotto-metodo-di-bella/
http://www.lafucina.it/2015/02/18/metodo-di-bella-2/
http://www.lafucina.it/2015/02/18/metodo-di-bella-3/
https://www.youtube.com/watch?v=1h3yAZ-errQ&list=UUssns08HqGS0ZnsPCxU9Z_A  Trasmissione della 3° rete TV nazionale , riproposta in questi giorni  da alcuni blog
http://www.metododibella.org/cms-web/upl/doc/Rassegna%20Stampa%202013%20-%202014/Le%2011%20irregolarita%20con%20cui%20hanno%20affossato%20il%20Metodo%20Di%20Bella.pdf
http://www.dionidream.com/veronesi-convalida-il-metodo-di-bella-il-tumore-regredisce/
http://www.newspedia.it/metodo-di-bella-lettera-inedita-11-dubbi-su-sperimentazione-falsata/
http://www.centrometeoitaliano.it/salute/il-metodo-di-bella-sconfigge-il-cancro-parola-di-umberto-veronesi-24751/
http://www.leggo.it/SOCIETA/SANITA/tumori_veronesi_d_agrave_ragione_al_metodo_di_bella_le_cellule_tumorali_di_un_30enne_sono_guarite/notizie/436085.shtml