giovedì 10 dicembre 2015

Lavoro: bando di concorso per 644 posti nel SCN in occasione del Giubileo

E’ stato indetto un bando di concorso straordinario per l’assegnazione di 644 posti nel Servizio Civile Nazionale in occasione del Giubileo della Misericordia, inaugurato lo scorso 8 dicembre da Papa Francesco con l’apertura della Porta Santa di San Pietro.
Il concorso è riservato a volontari da impiegare, a partire dal 3 febbraio 2016 e per una durata di dodici mesi, per la realizzazione di specifici progetti approvati ed inerenti allo svolgimento del Giubileo.

Concorso Giubileo: requisiti, come fare domanda e retribuzione

Per poter partecipare al concorso per 644 posti nel Servizio Civile durante il Giubileo, è necessario essere cittadini di uno Stato dell’Unione Europea, avere un’età compresa tra 18 e 28 anni, non aver già prestato Servizio Civile e non avere rapporti di lavoro con l’ente che organizza il progetto accreditato  al quale si chiede di partecipare.
La domanda di partecipazione dovrà essere presentata compilando il modello disponibile sul sito www.serviziocivile.gov.it, e dovrà essere inviata entro la scadenza del 17 dicembre alle ore 14. La domanda, inoltre, dovrà essere accompagnata dalla fotocopia del documento di identità e dall’elenco dei titoli posseduti da riportare sull’apposito modulo scaricabile sempre dal sito ufficiale del Servizio Civile.
La domanda di partecipazione dovrà essere inviata a mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata), a mezzo Raccomandata oppure a mano. Potrà essere presentata una sola domanda per uno dei progetti ammessi il cui elenco potrà essere consultato nell’allegato 1 del bando di concorso.
I 644 candidati che saranno ammessi, potranno partecipare per 12 mesi alla realizzazione del progetto prescelto percependo una retribuzione di 433,80 euro al mese.

Come scegliere tra i progetti approvati per il Giubileo

La selezione dei candidati sarà effettuata dagli stessi enti che dovranno impiegare i 644 volontari. Per questo motivo, è molto importante scegliere tra i progetti ammessi quello maggiormente coerente con il curriculum ed i titoli posseduti.
Il consiglio è quello di consultare l’elenco disponibile in allegato al bando di concorso e, successivamente, visitare i siti web degli enti sulla cui home page dovranno essere indicati i requisiti richiesti ai candidati, le condizioni per lo svolgimento del servizio e una descrizione illustrativa del progetto.