mercoledì 13 aprile 2016

Biogas e Megacimitero: facciamo chiarezza!!!

Ritengo opportuno fare un punto di chiarezza su tutta la vicenda che riguarda Gallicano nel Lazio e relativa all'impianto a biogas ed al megacimitero.

Ci sono degli strani cialtroni che ultimamente stanno cercando di smantellare la battaglia dei comitati contro la cementificazione di Passerano, parlando male del sottoscritto e di altri. Vi devo ringraziare e mi auguro che possiate sempre continuare a farlo. La vostra fama precede le vostre mormorazioni e mi ha permesso di entrare in contatto con moltissimi amici fino ad oggi sconosciuti e che hanno voluto contattarmi per sapere effettivamente come la pensassi.

Detto questo, mi preme parlare di cose più serie.

MEGACIMITERO
Tutto quello che è possibile sapere sul progetto di megacimitero a Passerano e sui retroscena è pubblicato ovunque. Ho pagato personalmente per aver detto la verità (unico e solo), nonostante ciò non mi sono fatto spaventare ed ho continuato a dire la verità. A differenza di tutti, e dico tutti, quelli che si dicevano contro e oggi sono spariti dalla circolazione. Per fortuna altri amici si sono nel frattempo accostati e sostengono questa battaglia. Due parole permettetemi di dirle a chi sostiene che chi non è di Gallicano non può mettere bocca. Se un imprenditore si candidasse al comune di Roma, venisse eletto presidente dell'Assemblea Capitolina e poi, grazie alla sua posizione, riuscisse a far approvare un progetto di smantellamento del Colosseo ed edificazione di un grattacielo (progetto neanche tanto fantascientifico, fu proposto dal Generale Clark quando liberò Roma nel 1944), a chi non dispiacerebbe? O dovrebbero arrabbiarsi solo quelli che abitano a Roma? O perché non quelli che abitano a Castel di Guido, oppure alla Romanina, oppure a Vienna e Copenaghen? Passerano è un'area identitaria del'Agro Romano Antico e come tale è logico che venga difesa da chiunque ha a cuore quest'ultimo polmone verde alle porte di Roma Est.

BIOGAS
Sul biogas c'è da dire molto. Molto è stato detto, a voce e per iscritto. Ad oggi l'unico progetto approvato dal Comune di Gallicano nel Lazio e dalla Regione Lazio è il progetto di "impianto di produzione dei energia elettrica da biogas". L'atto con cui la Regione ha dato il via libera sarà valido fino al 2018. Quindi fino al 2018, se non interverranno modifiche, il progetto è quello. 
Nel frattempo si sta parlando di modificare il progetto, è vero. Ma siccome non sono uno stupido e non mi piace parlare di cose che non conosco o sentenziare di cose che non sono scritte, aspetto di vedere le carte scritte. Ad oggi di carte scritte su modifiche al progetto o alla localizzazione dell'impianto non ce ne sono. Chi va dicendo in giro che l'impianto a biogas non si farà è in malafede e vi spiego il perché: perché per far abbassare la guardia ai comitati ed alle associazioni serve proprio questo. Serve "smorzare" la fiamma della protesta. Mentre invece c'è bisogno di restare vigili ed allerta. Se mi fossi venduto alla maggioranza, come altri cialtroni hanno avuto il coraggio di sostenere, non sarei qui costantemente a sollevare l'attenzione su un tema che ritengo importante, ma cercherei anche io di "smorzare" i toni e, letteralmente, farmi i cazzi miei. 

Detto ciò, spero e mi auguro di aver fatto chiarezza. Resto a disposizione per ogni domanda o informazione.