martedì 12 aprile 2016

Consiglio comunale, incontro con il Vescovo: considerazioni a margine della giornata

Ieri si è svolto il consiglio comunale straordinario alla presenza del Vescovo di Palestrina, S.E. Mons. Sigalini, in visita pastorale a Gallicano nel Lazio
Tra gli interventi, il Sindaco ha descritto bene la situazione di Gallicano, soprattutto dei giovani, delle tante famiglie in difficoltà. Il Vescovo, che conosce questa realtà, ha risposto proponendo alcune soluzioni che probabilmente passeranno al vaglio dei prossimi consigli comunali. 

Immaginavo un consiglio comunale un po' diverso. Una visita pastorale di un Vescovo apre le porte a tante riflessioni, ma si è preferito concentrarsi su aspetti economici quasi fosse una commissione bilancio

Probabilmente non è stato un caso che l'incontro con il Vescovo avvenisse proprio ieri, Martedì della terza settimana di Pasqua. Nel Vangelo del giorno a Gesù viene chiesto un segno perché i suoi interlocutori possano credergli. Allo stesso modo anche noi, per poter credere, esigiamo un segno che risponda a quello che ci aspettiamo. Come penso anche il Vescovo, nel suo cammino di fede, avrà bisogno di costanti e quotidiane conferme. La disoccupazione e la precarietà economica fanno da sfondo ad una crisi che viene da lontano e ne diventano giustificazione, anche per pratiche malsane come la droga.

Sull’uomo lasciato in balia di se stesso, la volontà di potenza ha facile gioco: dove è persa la relazione col Trascendente è aperta la strada ad ogni possibile manipolazione dell’uomo sull’uomo, della sua dignità come persona e come cittadino. Dunque ritengo ci sia arsura desertica di segni, che magari ci sono, ma sono spesso offuscati da sagre paesane e fuochi d’artificio. Gesù ha detto: "Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio". Rimettere l’essere umano al centro dell’azione politica è sicuramente compito della politica, compito della Chiesa è di fargli riscoprire quella dignità che gli viene dall’essere creatura di Dio. Avrei apprezzato dal Sindaco un discorso come questo, molto più laico di tante panzane sui diritti civili. I segni che la Chiesa è chiamata a dare, a mio avviso, sono altri. Ben più duraturi di un voucher, ben più solidi di una casa di mattoni. Posso dire di essere rimasto soddisfatto dell'incontro con il Vescovo? No, non posso dirlo. O almeno non posso dirlo appieno.
A margine del consiglio alcuni cittadini di Gallicano e Valle Martella hanno fatto le loro rimostranze circa i progetti di impianto a biogas e megacimitero che il Comune di Gallicano ha intenzione di edificare su Passerano. Ho invitato il Sindaco ed il Vescovo ad ascoltare, anche dopo il consiglio, per pochi minuti, questi cittadini. Il Sindaco ha rifiutato, il Vescovo è sembrato volersi fermare, leggere qualche cartello di protesta, ma poi ha proseguito. La questione sarà oggetto di un altro post che pubblicherò successivamente. Troppi cialtroni stanno creando confusione e zizzania intorno ad un tema serio e complesso.