giovedì 24 maggio 2012

Suicida a 16 anni: "sono triste"

Suicida a 16 anni, il testamento sull'iPad: "sono triste". Ecco i frutti di una società malata di consumismo! Una volta bastava un pallone, un prato e due ginocchia sbucciate! Oggi se a 5 anni non sai fare un logaritmo la scuola ti segnala ai servizi sociali, se a 12 non prendi psicofarmaci sei un reietto, se a 16 non hai il cellulare di ultima generazione sei un pirla! Grazie ad un sistema che ci vuole tutti lobotomizzati!!!